Mi dici che sono un poeta


Viva la Poesia

Mi dici che sono un poeta.

Ma tu che ne sai dei poeti? Per essere poeti bisogna essere quantomeno malinconici. Far durare la tristezza per almeno una giornata lavorativa. Porsi l’obiettivo di scrivere cose profonde. Porsi l’obiettivo di scrivere almeno una poesia al giorno, rileggerla, guardarsi e dire con soddisfazione: “La mia sofferenza ha uno scopo: sono un poeta. Un vero poeta. La gente un giorno mi leggerà. Anzi, potrei creare un blog su internet dove la gente mi legge da subito. Ma mi scopriranno più avanti”.

Mi dici che sono un poeta ma in realtà non posso essere un poeta, essere un poeta sarebbe troppo pericoloso per me; se fossi un poeta sarei pericoloso per me stesso e per gli altri: essere un poeta vorrebbe dire avere l’obbligo della verità, e io non so sostenerla. Potrei farla incamminare, potrei iniziarla al volo ma poi non riuscirei a seguirla.

Mi manca il coraggio di essere un poeta. Dimmelo tu chi sono davvero. Sono un poeta? Mi manca il coraggio. Dammelo tu un po di coraggio: Dimmi che sono un poeta. (Francesco Camattini)

Rispondi